i titoli di stato spagnoli vanno a ruba, successo anche per quelli italianiNell'atteso appuntamento di ieri il Governo di Madrid, è riuscito a collocare i 3 miliardi di euro in Titoli di Stato a 5 anni, e come ci si aspettava i rendimenti hanno visto un incremento: infatti sono passati dal 3,576% al 4,452%.

Il governo ha inoltre fatto sapere che il 60% dei titoli sono stati acquistati da investitori esteri (senza dimenticare l'impegno assunto dalla Cina di acquistare 6 miliardi di titoli di debito spagnoli), così come ieri, all'asta dei titoli di stato portoghesi, ben l'80% dei titoli erano andati oltre confine (la Cina si è impegnata ad acquistare anche i titoli di Stato portoghesi).

Tuttavia chi pensava che sarebbero stati pochi gli investitori che avrebbero partecipato all'asta, è rimasto deluso, infatti Le richieste hanno superato di 2,1 volte l’offerta, quando invece nella precedente asta  (novembre), le richieste si erano fermate a 1,6 volte.

Comunque la maggior parte degli analisti è concorde nel ritenere che l'asta è andata secondo le aspettative, ed anche l'incremento dei rendimenti è rimasto in linea con quanto ci si attendeva.

Ieri è stato anche il giorno dell'asta dei titoli di stato italiano lungotermine.

 

Anche l'Italia è riuscita a piazzare tutti e 6 i miliardi di titoli di debito, ed anche in questo caso, come era già accaduto all'asta di fine dicembre, per l'emissione di titoli a breve e medio termine (bot e CTZ) i rendimenti hanno visto un incremento (ma nell'asta precedente questa è stata imputata principalmente al momento poco favorevole, soprattutto perchè in chiusura di anno e a fronte di molta liquidità).

Nel dettaglio sono stati venduti 3 miliardi di euro di Btp al 2015, il cui rendimento è salito dal 3,24% al 3,67% ,  mentre le richieste hanno superato di 1,4 volte l’offerta.

E i restanti 3 miliardi di euro erano in Btp al 2026 e anche in questo caso il rendimento ha mostrato una crescita, passando dal 4,81% al 5,06%.

In questo caso le richieste hanno superato di 1,42 volte l’offerta, mentre a novembre si erano fermate a 1,30 volte.

Cristina Iadeluca..published by Manager_Alessandro Bechis

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.