male le borse europee

Le notizie che arrivano dagli Stati Uniti ridanno ossiggeno alle boccheggianti borse europee, che erano partite con il piede sbagliato, e durante la giornata hanno faticosamente cominciato il processo di salita, per poi arrivari a ridurre le perdite, mentre Milano e Londra riescono a chiudere con un lieve margine di guadagno.

borse ue in caloOggi le borse europee partono tutte esitanti, e vanno in discesa, condizionate dall'andamento  poco brillante di Wall Street di ieri, nonostante dal fronte americano siano arrivati buoni dati macro.

wall street chiude contrastata

Dopo un inizio positivo gli indici americani sono tornati sui propri passi, non riuscendo a estendere il rally iniziato nella viglia, e chiudendo in rosso, ad eccezione del Dow Jones che riesce a tenere, nonostante le indicazioni positive provenienti dai dati macro: gli ordini dell'industria di novembre sono cresciuti dello 0,7%, mentre le aspettative si fermavano a 0,3%.

CONTRASTATE LE BORSE EUROPEENel loro complesso le piazze europee chiudono in rialzo, con l'eccezione di Amsterdam che chiude in calo con un -0,28% a 358,86 punti, con apertura a 359,82 punti  (range 358,42- 360,87), seguita dal Dax di Francoforte che chiude con un -0,21% a 6975,35 punti, con apertura a 6979,68 ( range 6952,02-7025,86).

borse ue ancora positiveMilano apre con scarsi volumi negli scambi

Dopo tanto movimento ieri per Piazza Affari, che si è dovuta impegnare in una grande rimonta e un notevole sprint finale, oggi sembra, almeno in apertura intenzionata a riposarsi un pò.

wall street sale

La borsa americana prosegue i festeggiamenti ed apre il nuovo anni guadagnando; è comunque evidente l'atteggiamento ottinista degli investitori sulla ripresa economica, ottimismo che oggi è stato supportato dai dati macro che hanno riguardato l'indice ISM manifatturiero che è salito a dicembre a 57 punti (gli economisti aspettavano un valore pari a 56,9 punti).